Eileen Gray artista e designer

Eileen Gray artista e designer  . FAD - arredamento moderno e oggetti di interior design

Eileen Gray nasce nel1878 a Enniscorthy, contea di Wexford da una famiglia aristocratica. La sua formazione scolastica avviene a Londra, ma nel 1902 decide di trasferirsi a Parigi per intraprendere una vita più indipendente e libera. Nella capitale francese studia arte e disegno e pittura, in particolare viene a contatto con artisti che dipingevano lacche. La prima guerra mondiale interrompe il suo percorso artistico e si arruola come volontaria per guidare l’autoambulanza, che in realtà era la sua vettura. Finita la gurerra riprende la sua carriera di designer a Parigi dove realizza le sue più belle opere. I suoi progetti riguardano tappeti, lampade, arredi e viene in contatto con i più importanti architetti dell'epoca fra cui Le Corbusier. I suoi progetti ed i suoi studi riguardano l'aristocrazia francese e le famiglie più altolocate. In questo ambito riesce a sviluppare opere d'elitè fra cui la più famosa è certamente la Bibendum Chair, progettata nel 1925-26 per l'appartamento di Madame Mathieu Lèvy nella Rue del Lota a Parigi. La forma arrotondata della poltrona è ispirata alla mascotte della Michelin. La poltrona infatti ricorda molto gli pneumatici con la loro forma rotonda.  Il rivestimento originale era in pelle con una imbottitura molto classica montata su una base in tubolari. Il progetto della poltrona si ispira alla LC2 di Le Corubsier con forme molto meno rigide e più morbide. Queste stesse forme arrotondate furono utilizatte nel progetto delc tavolino Adjustable table E 1027. Lo stesso concetto di rotondità in tubolari in acciaio è applicato in questa altra icona del design. Eileen Gray rimane ancora oggi una vera e propria icona di stile, design ed amore per l'arte ed anche libertà femminile.